Corso conforme al D.d.u.o. del 24 giugno 2019 n. 9139 di Regione Lombardia.

Il corso tratterà le seguenti specie cacciabili di ungulati selvatici: Camoscio, Capriolo, Cervo, Cinghiale, Daino, Muflone.

Programma del corso:

  • La figura dell’accompagnatore, compiti e responsabilità.
  • Quadro normativo nazionale e regionale riguardante la gestione faunistico-venatoria degli ungulati.
  • Comportamento ed etica venatoria.
  • Ripasso generale sugli ungulati: sistematica, morfologia, eco-etologia, distribuzione e status delle specie
    italiane, ecosistema, habitat, catene alimentari, struttura e dinamica di popolazione, fattori limitanti,
    incremento utile annuo, capacità portante dell’ambiente, densità biotica e agroforestale.
  • Prelievi: riconoscimento in natura delle classi di età, segni di presenza.
  • Tecniche di prelievo: aspetto e cerca, organizzazione del prelievo, altane ed appostamenti a terra e loro sistemazione.
  • Reazioni al tiro, valutazione e verifica degli effetti del tiro.
  • Recupero dei capi feriti.
  • Trattamento dei capi abbattuti: redazione delle schede di abbattimento, misure biometriche, valutazione del
    trofeo.
  • Aspetti sanitari (cenni): trattamento delle spoglie e norme sanitarie, prelievi ed organi e tessuti per indagini
    biologiche e sanitarie.
  • Armi e munizioni: strumenti ottici, norme di sicurezza, balistica.
  • Esercitazione pratica sul campo: Riconoscimento classi di sesso ed età delle diverse specie in natura, simulazione dettagliata di tutte le operazioni che l’accompagnatore deve eseguire durante le uscite di caccia.

Per l’esame è prevista la sola prova orale.